PL EN


2009 | 23 | 89-102
Article title

Antyteza Ewa-Maryja w Adversus haereses św. Ireneusza z Lyonu. Perspektywa apologetyczna

Content
Title variants
EN
The Eve-Mary Antithesis in „Adversus haereses" by St. Iranaeus of Lyon. An Apologetic Perspective
IT
The Eve-Mary Antithesis in „Adversus haereses" by St. Iranaeus of Lyon. An Apologetic Perspective
Languages of publication
PL
Abstracts
IT
L’antitesi Eva-Maria presente nell'opera di san Ireneo di Lione, appare nei diversi manuali di mariologia. Purtroppo, nonostante la sua popolarità, i teologia mariani non interpretano la detta antitesi nel contesto di teologia del vescovo di Lione. La questione viene estratta dall'insieme di Adversus haereses e perciò non viene interpretata separatamente da tutto il contesto. L'analisi del testo ha evidenziato le diverse connessioni che non possono sfuggire a un teologo. La detta antitesti difende soprattutto l’unità sia dell'Antico che del Nuovo Testamento. Questa unità sottolinea anche un unico progetto salvifico di Dio che si sviluppa lungo la storia dell'umanità. Inoltre l’antitesi Eva-Maria, nell’interpretazione di sant’Ireneo difende l’aspetto fisico della verginità di Maria. Sottolineando la bontà della natura umana e in modo particolare la bontà della carne, così disprezzata dai gnostici. Il detto parallelo prende in considerazione la maternità di Maria opponendosi contro l’errore dei ebioniti e la maternità finta, che avrebbe divulgato l’opinione sulla non vera, fittizia natura accolta dal Verbo, il quale avrebbe passato per mezzo del grembo di MAria come tramite un canale. Infine l'antitesi sottolinea anche l’aspetto morale. Quest'aspetto viene sottolineato dai teologi mariani. L’obbedienza della Beata Vergine MAria alla volontà di Dio ha causato la salvezza per tutto il genere umana. Invece disobbedienza di Eva aveva introdotto al mondo la morte. Grazie alla categoria di recircolatio, introdotta da sant’Ireneo. si poteva mettere in evidenza la partecipazione attiva di MAria all’opera salvifica di Dio. Speriamo che grazie a questo studio, l’antitesi Eva Maria verrà visto in modo più approfondito e corretto, riflettuto in contesto del libro del vescovo di Lione. Speriamo che i mariologi caratterizzando i riferimenti del vescovo di Lione evidenzieranno le nuiovoe, finora sconosciute dimensioni del discorso apologetico di Ireneo.
Keywords
Year
Issue
23
Pages
89-102
Physical description
Dates
published
2009-12-01
Contributors
References
Document Type
Publication order reference
Identifiers
YADDA identifier
bwmeta1.element.ojs-doi-10_14746_pst_2009_23_7
JavaScript is turned off in your web browser. Turn it on to take full advantage of this site, then refresh the page.